Didattica e Formazione ReMida

Formazioni 2019-20

_DE_3207

IL MIUR-UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L’EMILIA ROMAGNA ha riconosciuto le attività formative per l’a.s.2019/2020 per cui è possibile utilizzare la CARTA DOCENTE per partecipare ai corsi (https://governance.pubblica.istruzione.it/PDGF/private/ricercaPerEnti/6273/5907)

 

 

PILLOLE D’ESPERIENZA_PERCORSI SUI MATERIALI DI SCARTO COME RISORSA EDUCATIVA codice corso 26447

Descrizione sintetica del corso:

Il percorso formativo si propone di avviare riflessioni intorno alla filosofia del riuso e sul valore educativo dei materiali di scarto che, non essendo strutturati, favoriscono una grande libertà di azione e si prestano a molteplici trasformazioni.

L’attività formativa intende fornire agli insegnati strumenti teorici e pratici per introdurre all’interno dei diversi contesti educativi i materiali di scarto aziendale per allestire e riallestire gli spazi creando una combinazione equilibrata tra i diversi materiali e per riprogettare attività e sperimentare nuove strategie di insegnamento.

I corsi di formazione proposti sono anche l’occasione per riflettere sulla progettazione didattica, sull’importanza dell’ascolto e del lavoro di documentazione al fine di rendere visibili i processi conoscitivi intrapresi dai bambini, dai ragazzi e dagli adulti.

Il percorso si svolgerà in 8 incontri della durata di 2,5 ore ciascuno per un totale di 20 ore da ottobre 2019 a maggio 2020.

 

Programma dettagliato e calendario dei lavori:

Ogni incontro si potrà svolgere il sabato mattina dalle 10.00 alle 12.30 oppure il lunedì pomeriggio dalle 16.30 alle 19.00 all’interno della sede di ReMida Bologna_Terre d’Acqua

 

1° incontro sabato 12 ottobre 2019

ESPLORAZIONI CROMATICHE

Ricercare le sfumature della natura attraverso l’uso di campionari tessili e trattenerle attraverso speciali taccuini da progettare, realizzando un diario di colori, una raccolta di suggestioni cromatiche, una piccola impressione di sfumature.

 

2° incontro sabato 16 novembre 2019

IN FORMA DI ALBERO

Osservare gli alberi attraverso diversi materiali, indagarne le varie qualità formali del tronco, della corteccia, dei rami e delle foglie mediante un taccuino che guiderà all’esplorazione per disegnare, fotografare, raccogliere, ascoltare e immaginare gli alberi. I partecipanti potranno poi a realizzare metafore compositive di alberi con la creta, il fil di ferro e materiali di scarto da installare nel parco.

 

3° incontro sabato 14 dicembre 2019

GIOCARE CON GLI SCARTI

Interrogare i diversi materiali di scarto per una ricerca progettuale delle loro differenti qualità e potenzialità trasformative in giochi singolari, originali e bizzarri (giochi da tavolo, giochi di ruolo, giochi di abilità e tanto altro ancora), dove la dimensione ludica, sociale e interdisciplinare invita a ragionare su quanto il gioco sia “una cosa seria”, come sosteneva Bruno Munari.

 

4° incontro sabato 18 gennaio 2020

SCARTI DI CARTE

Esplorare le differenti qualità materiche della carta, intrecciando diversi linguaggi, valorizzando l’espressività della materia carta come elemento da guardare, ascoltare, toccare con stupore e meraviglia, per uscire dall’uso quotidiano e riflettere su nuovi possibili utilizzi nei diversi contesti educativi.

 

5° incontro sabato 15 febbraio 2020

SEGNI, TRACCE e IMPRONTE

Il segno come avventura sulla materia, l’impronta come scoperta di una aspetto latente del materiale. Ogni cosa lascia un segno, una traccia o un’impronta. Gli incontri che avvengono tra la materia e lo strumento, tra la superfice e il gesto, aprono un ampio campo di indagine e rivelano infinite variabili grafiche.

6° incontro sabato 14 marzo 2020

COSTRUTTIVITA’

Scegliere, incastrare, sovrapporre e collegare i materiali di scarto per realizzare architetture in continua trasformazione, città monomateriche e metropoli luminose interagiranno con videoproiezioni tematiche. Si inviteranno i partecipanti a progettare speciali scatola della costruttività per continuare a scuola la creazione di città collettive.

 

7° incontro sabato 18 aprile 2020

LEGGERE TRAME CREATIVE

Progettare e realizzare libri materici, le cui pagine potranno raccontare storie da leggere attraverso tutti i sensi il cui contenuto è rappresentato solo dai materiali scelti: morbidezza, levigatezza, ruvidità, volume, resistenza, sonorità e colore si fanno narrazione. È previsto un momento finale di narrazione collettiva delle trame create.

 

8° incontro sabato 9 maggio 2020

NATURALMENTE ISTANTANEE

Fotografare la natura attraverso la materia: i materiali di scarto si trasformano in filtri, trame e texture per ispezionare la realtà ed immortalarla attraverso l’obiettivo fotografico. Gli scatti prodotti durante la passeggiata poetica nel parco verranno selezionati per creare un imaginer che raccolga le istantanee di ciascun partecipante. I partecipanti saranno invitati a comporre il proprio kit per continuare l’esplorazione.

 

TRASFORMAZIONI DI SCARTI_ MATERIALI INTELLIGENTI IN ATELIER codice corso 26446

Descrizione sintetica del corso:

Partendo dal presupposto che ogni materiale che si presenta ai nostri sensi nella sua bellezza si mostra anche nella sua intelligenza (cit. Monica Guerra), il percorso formativo si propone di avviare riflessioni intorno alla filosofia del riuso, sul valore educativo dei materiali di scarto.

Gli incontri intrecceranno diversi linguaggi espressivi, stimoleranno la creatività di ciascun partecipante, indagheranno e valorizzeranno le differenti qualità dei materiali partendo dal significato di progettazione di un contesto educativo, per affinare il tema dell’ “atelier” inteso come luogo privilegiato per accogliere i linguaggi espressivi dei bambini e favorire incontri poetici con altri campi del sapere.

 

Il percorso si svolgerà in 4 incontri della durata di 2,5 ore ciascuno per un totale di 10 ore da settembre 2019 a dicembre 2020.

Ogni incontro svolgerà il mercoledì pomeriggio dalle 17.00 alle 19.30 all’interno della sede di ReMida Bologna_Terre d’Acqua.

 

1° incontro mercoledì 25 settembre 2019

LINGUAGGI IN ATELIER

Presentazione del progetto ReMida e visita animata presso i diversi spazi del Centro: l’Emporio degli Scarti, nel quale i materiali sono adeguatamente raccolti, esposti e messi a disposizione dell’utenza, e gli Atelier della Luce e della Costruttività, per sostenere la ricerca del piacere del gioco in diversi ambiti di indagine come il fascino che intercorre tra luce, materia e colore e la relazione combinatoria di oggetti per costruire forme e strutture.

 

2° incontro mercoledì 16 ottobre 2019

INDAGARE LA MATERIA

Ogni partecipante sarà invitato a scegliere un materiale di scarto presso l’Emporio degli Scarti da indagare attraverso diversi strumenti reagenti per realizzare speciali carte d’identità. Attraverso le indagini i materiali potranno essere analizzati per approfondirne le qualità e potenzialità, non per formulare ipotesi d’uso ma per sottolineare con evidenza come le chiavi interpretative di tali esplorazioni possano essere plurime e diversificate.

 

3° incontro mercoledì 13 novembre 2019

TRASFORMAZIONI DI SCARTI

I materiali di scarto come generatori di processi metaforici in continua evoluzione. La metafora come forma di pensiero. I partecipanti saranno inviati a esplorare i materiali da diversi punti di vista per svelarne le infinite “facce” e trasformarli, attraverso la fotografia e il segno grafico, in personaggi e ambienti inusuali.

 

4° incontro mercoledì 11 dicembre 2019

LO SPAZIO PROGETTATO

Leggere i materiali da un punto di vista pedagogico, didattico, artistico, scientifico, ambientale aiuta nel contestualizzarli e nell’approfondirne le possibilità progettuali. Partendo dal significato di progettazione di un contesto educativo, per affinare il tema dell’ “atelier” inteso come luogo privilegiato per accogliere i linguaggi espressivi dei bambini (e degli adulti) e favorire incontri poetici con altri campi del sapere, l’incontro si prefigge come occasione di riflessione e riprogettazione degli spazi della scuola.

 

 

COSTI

– per partecipare è necessario associarsi all’Associazione Funamboli che gestisce ReMida (per le NORME LEGISLATIVE vigenti , D.P.R. del 1986, n° 917, Art. 148). La quota associativa è di 10 euro, ha durata annuale da settembre ad agosto, è una tessera ARCI che consente l’entrata in tutti i Circoli che aderiscono.

– il costo di ogni singolo incontro di formazione è di 40 euro.

Per chi vuole frequentare tutto il ciclo di 8 incontri il costo dell’intero pacchetto è di 290 euro.

 

 

 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:

Per iscriversi è necessario inviare una mail a prenotazioni@remidabologna.it, specificando nome, cognome, recapito telefonico ed e-mail. Una volta ricevuta una nostra mail con la conferma d’iscrizione al corso scelto è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico bancario intestato a: Associazione Funamboli IBAN IT 86 T 01030 02401 000063153927 Banca Monte dei Paschi di Siena, Filiale di Bologna agenzia 11- via Aurelio Saffi, 10/A.

La ricevuta dell’effettuato versamento della quota d’iscrizione dovrà essere trasmessa, come allegato, via e-mail all’indirizzo prenotazioni@remidabologna.it, entro 20 giorni dalla conferma di iscrizione, pena esclusione.

 

 

DOVE SIAMO

ReMida Bologna_Terre d’Acqua. Centro di Riuso Creativo dei Materiali di Scarto Aziendale.

Ha sede in Via F. Turati 13, a Calderara di Reno (BO).

 

CONTATTI

e- mail: prenotazioni@remidabologna.it

telefono 392 2019710 , 051 0232777 (attivo solo martedì, giovedì dalle 14.30 alle 18.30 e venerdì e sabato dalle 10.00 alle 13.00)