icone-servizi_atelier

Atelier_Stanze di Ricerca

L’Atelier è composto da diverse Stanze di Ricerca (la luce, la costruttività), contesti dove bambini ed adulti vengono accolti per indagare, comprendere e fare esperienza dei diversi linguaggi espressivi e dei differenti materiali, sperimentando la propria creatività e mettendo in dialogo diverse conoscenze. Allestiti in un’ottica di continua trasformazione, gli Atelier offrono percorsi trasversali a più aree tematiche, tutte legate ai materiali di scarto.

Ogni spazio è da intendersi come luogo modificabile dall’agire di ciascuno, nel pieno rispetto dei materiali, delle loro forme delle loro infinite possibilità combinatorie: per questo non incentiviamo l’uso della colla, in quanto impedirebbe al materiale stesso di essere esplorato e sperimentato nelle sue diverse potenzialità creative, compromettendone infine la stessa identità. Grazie al lavoro di osservazione e di documentazione condotto da ReMida è possibile riflettere sui processi cognitivi attivati nelle diverse esperienze.

Inoltre, nella nuova sede in via Turati 13, circondata dall’esteso parco pubblico, ReMida offre, ogni estate, il servizio del Centro Estivo eSTATE@REMIDA: un’occasione per poter salire sul filo delle funambole e intrecciare con loro equilibri e percorsi plurisensoriali.
Giochi, letture in atelier e camminate esplorative per Calderara di Reno, permetteranno a bambini e i ragazzi di entrare in contatto con la nostra realtà e a vivere una nuova esperienza in grado di approfondire la loro sensibilità ambientale. Le settimane si svilupperanno intorno ad una unica tematica trasversale sugli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, lo strumento che 193 paesi dell’ONU hanno sottoscritto per fissare 17 obiettivi da raggiungere entro i prossimi 10 anni per uno sviluppo sostenibile: crediamo sia importante coinvolgere i bambini nella riflessione su queste tematiche perché sosteniamo la loro competenza e la loro abilità nel fornire sguardi, punti di vista e ipotesi innovative, utopiche, per questo mai banali.

Ad agosto 2016 l’ Associazione Funamboli-ReMida Bologna Terre d’Acqua è stata menzionata tra i vincitori del Premio Bambini e Natura 2016, in particolare nella sezione “bambini, ecologia e etica” grazie al progetto Il giardino come luogo di scoperta, relazione e trasformazione in collaborazione con la Scuola d’Infanzia Stagni di Crevalcore.

Da gennaio 2017  apre aTelier SENSIlibri: visite animate e laboratori per le scuole di ogni ordine e grado su prenotazione. Il progetto si propone come occasione per pensare e produrre scritture fatte di gesti, di materiali sia di scarto che naturali, di azioni che permettano ai bambini e agli adulti di comunicare tra loro, scambiarsi scritture non pensate solo per essere lette con gli occhi, o ascoltate con le orecchie, ma fatte con le mani per le mani. Il percorso può prevedere anche un visita all’interno del Museo Tolomeo, tra diversi oggetti, tecnologici e non, che hanno attraversato la storia dell’Istituto dei Francesco Cavazza onlus. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna per gli anni scolastici 2018-19, 2020-21.

 

L’atelier in casa. Esercizi di bellezza a distanza.

Dentro alle cose dei materiali ci sono tantissime cose che si nascondono. (Eleonora, 5 anni )

thumbnail_IMG_0079MODIFICATA

4 atelier , strutturati in 7 esplorazioni, come i giorni della settimana, 1 esplorazione al giorno.

A partire da lunedì 23 MARZO 2020.

Progetto
Ogni cosa, la più semplice e la più comune, è una possibilità, un’occasione di ricerca per risvegliare l’attenzione, rompere con alcuni stereotipi e restituire dignità a ciò che normalmente non viene considerato “gli aspetti più importanti delle cose”, afferma Ludwig Wittgenstein, “risultano spesso nascosti per via della loro semplicità e familiarità”.

Le esperienze di esplorazione che cerchiamo di offrire sono quindi esercizi per rinnovare lo sguardo, stupirsi dell’inatteso perché la trasformazione non è delle cose, ma di chi si approccia ad esse, perché capace di riconoscerne la complessità. La creatività in questo senso non ha a che fare con la creazione, ma con ciò che siamo in grado di vedere.

Il percorso proposto è pensato per bambin*, ragazz*, genitori, nonni insegnanti, babysitter e tutt* coloro che abbiano voglia sperimentare e giocare con la materia, gli oggetti, gli elementi della natura, le proprie mani e i propri pensieri, perché, come diceva Gianni Rodari, “la funzione creatrice dell’immaginazione appartiene all’uomo comune, allo scienziato, al tecnico; è essenziale alle scoperte scientifiche come alla nascita dell’opera d’arte; è addirittura condizione necessaria alla vita quotidiana.

Una proposta che vuole sostenere l’obiettivo 4 dell’Agenda 2030 “Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti” Descrizione, Azioni e condivisione.

Abbiamo suddiviso le esperienze in 4 grandi macro-tematiche, 4 atelier per valorizzare la dimensione estetica, intesa come bisogno primario di ciascuno di noi perché accompagna e orienta le nostre piccole e grandi scelte nel mondo della conoscenza, dando nuova forma e sostanza alle relazioni e alla società.

Ogni atelier è suddiviso in 7 diverse esplorazioni, 7 come i giorni della settimana, 1 esplorazione al giorno: l’esplorazione allena alla lentezza e alla durata, favorendo la capacità di sostare e l’importanza dell’attesa.

Ti consigliamo di svolgere in sequenza, sempre in compagnia di un adulto; sarebbe fantastico se tu potessi avere uno spazio di lavoro dove potere raccogliere le tue esplorazioni, senza doverlo ogni giorno smontare, così da poter seguire il processo delle tue indagini.

Ci piacerebbe che potessi condividere le tue esplorazioni con noi, il materiale raccolto verrà utilizzato per creare una mostra virtuale on-line, per cui fotografa con uno smartphone o un tablet quello che stai scoprendo e inviaci tutto per email a: remidaboterredacqua@gmail.com

IMPORTANTE: non inviare foto in cui appaiano volti di persone per questioni legate alla privacy,

 

Tematiche
Le 4macro-tematiche che abbiamo scelto (perché abbiamo dovuto scegliere, non vogliono esser esaustive di tutto quello che si può esplorare nel mondo) sono:

1_La grammatica della materia

2_La natura in-forma

3_Trasformazioni di scarti

4_ La città sostenibile

 

Ciascuna di esse è collegata ad alcuni racconti che sono stati letti da noi e che puoi trovare  sulla nostra pagina di youtube: www.youtube.com/channel/UCQcjZEZxRO6q5iD347vfA ,
sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/remidabologna/
sulla pagina  instagram www.instagram.com/remida_bologna/

1_ LA GRAMMATICA DELLA MATERIA

GLI UOMINI A MOTORE, tratto da I Viaggi di Giovannino Perdigiorno di Gianni Rodari 
GLI UOMINI CARTA,tratto da I Viaggi di Giovannino Perdigiorno di Gianni Rodari 
GLI UOMINI DI VETROtratto da I Viaggi di Giovannino Perdigiorno di Gianni Rodari 
GLI OMINI DI SPUGNA, storia inventata durante un corso di formazione nel 2011
RICCIOLO DI FERRO.UN’EROE TUTTO D’UN PEZZO, storia inventata durante un corso di formazione nel 201

2. LA NATURA IN-FORMA

Beatrice Alemagna, UN GIORNO DI NIENTE, Topipittori
Germano Zullo, Albertine, GLI UCCELLI, Topipittori
Isabel Minhós Martins, Madalena Matoso, QUANDO SONO NATO, Topipittori

3. TRASFORMAZIONI E METAFORE

Agnese Baruzzi, RICICLAUDIO, Caccole e Coccole

4. LA CITTà SOSTENIBILE

Frank Viva, Piccolo Frank Architetto

Carloson Ellis, Case

Ho perso il Filo: lettura di alcune delle novelle tratte da “Marcovaldo ovvero Le stagioni in città”  di Italo Calvino. Voce narrante Filippo Lanzi. Le potete ascoltare ogni giorno su www.radioseeeyou.it ogni giorno alle 9.00, 12.00 e 14.30.

Estate, la villeggiatura in panchina 
Estate, un sabato di sole sabbia e sonno
Primavera, la cura delle vespe
Primavera, funghi in città
Autunno, la pietanziera
Autunno, il piccione comunale
Inverno, la città smarrita nella neve
Estate, un viaggio con le mucche
Autunno, il coniglio velenoso
Inverno, la fermata sbagliata
Primavera, dové più azzurro il cielo

 

ATELIER DELLA LUCE

Offre la possibilità di indagare le superfici materiche, osservando come alcuni materiali trattengano trame e texture e come una stessa tinta muti di tonalità, consistenza e densità, in relazione alla luce.
L’intervento della luce influenza la percezione che abbiamo delle cose rivelandoci gli oggetti e la materia in nuove e molteplici variazioni.

ATELIER DELLA COSTRUTTIVITÁ

Trattiene il piacere del costruire, attraverso il gioco combinatorio, dove gli scarti di produzione diventano elementi per riflettere, inventare, comporre e costruire architetture in divenire. Attraverso le sperimentazioni di incastri, equilibri, forme e dimensioni, si sviluppano relazioni spaziali, abilità matematiche e fisiche, favorendo la socialità, la collaborazione e la cooperazione tra bambini, ragazzi ed adulti.

A chi si rivolge

A CHI SI RIVOLGE?

I diversi percorsi proposti, rivolti a utenti di ogni tipologia ed età e supportati da specifici materiali didattici, variano ogni anno in base agli ambiti di ricerca che ReMida intende affinare intorno al tema della materia.

PER PARTECIPARE

Consulta il Programma Educativo e scegli i percorsi di tuo intesse.

 Programma rivolto a Nidi, Scuole d’Infanzia e Primarie

Programma Centri Estivo 2019

L'Orto-Giardino

L’Orto-giardino è un progetto educativo, nato in collaborazione  l’Associazione Calderara in Transizione di Calderara di Reno. Un ambiente all’aperto dove è possibile sostare, osservare, indagare e riscoprire la bellezza e la diversità della natura

Luogo per immersioni polisensoriali nel rispetto dell’ambiente, è pensato per offrire un dialogo tra gli elementi naturali e i materiali di scarto creano connessioni e attivare una maggiore consapevolezza ecologica del nostro pianeta.

La sostenibilità attraverso la cura e il rispetto per erbe, piante, fiori e alberi intrecciando diverse azioni e linguaggi: semina, attesa, cura, nascita, ricerca, colore, forma, profumi, grafica. In occasione del (remidaday)5 è nato l’ORTO DEI SEGNI un percorso in continuo divenire per indagini, esplorazioni e copie dal vero delle diverse specie presenti per creare un catalogo grafico della biodiversità vegetale.

ReMida per Gioco

ReMida  per gioco è un servizio pensato per offrire a bambini e adulti un contesto speciale dove trascorrere un po’ di tempo per giocare insieme a nuovi e vecchi amici; un’occasione per socializzare sperimentando, toccando e trasformando i materiali di scarto aziendale.

Infospazio

Orari

I percorsi educativi, rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, saranno luogo di accoglienza solo su prenotazione dal lunedì al venerdì in mattinata, dalle 9.30 alle 11.00, o nel pomeriggio, dalle 14.00 alle 15.30. Gli orari possono subire variazioni in base alle esigenze di trasporto delle singole scuole.

Gli incontri di ReMida per gioco, si svolgono in base alle esigenze dell’utente.

Contatti

•  Email: prenotazioni@remidabologna.it
•   Telefono: 051 023 2777 (martedì e giovedì dalle 14,30 alle 18,30; venerdì e sabato 10.00-13.00)

Costi

Costo variabile in funzione del numero dei partecipanti e della tipologia di utente. Consulta la sezione specifica:

aziendedelegazoniartisticittadino e famigliescuolealtri enti